Alla fine abbiamo toccato i 150…..a quota 1.540 mt s.l.m..
Un afflusso incredibile di familiari, amici e persone da ogni dove ha caratterizzato l’inaugurazione del rifugio montano di Fonte Tarì. Il lungo serpentone multicolore ha solcato, fin dalle prime ore del mattino del 23 giugno, il sentiero che da Lama dei Peligni porta in quota. Alcuni hanno preferito utilizzare la funivia della Grotta del Cavallone. Tutti, alla fine, si sono ritrovati innanzi alla struttura che il Settore Trekking dell’A.S.D. Majella Sporting Team ha saputo riportare a nuova vita nel volgere di tre mesi di duro lavoro di recupero e manutenzione.
Nelle fasi iniziali della giornata, a fare gli onori di casa con tanto di caffè caldo, lo staff della cucina, composto da Giuliana, Laura e Lorena. A queste donne il nostro “grazie di cuore” più sentito!
A valle, il “campo base” ha retto bene la gestione delle partenze, forte della presenza di tutto il resto degli associati al settore che non si sono risparmiati nemmeno quando lo scrivente Presidente ha tirato fuori dalla vettura un’integrazione di materiali per circa 30 kg! Ai miei occhi, la contentezza che traspariva dai volti di tutti gli associati, lasciava chiaramente intendere che la soddisfazione di poter condividere con tutti quegli ospiti le fatiche dei mesi passati, ripagava abbondantemente del sudore versato.
Alle 12:00, quando ormai gli arrivi al rifugio erano conclusi, è iniziata la parte cerimoniale. Alla presenza del Sig. Sindaco di Lama dei Peligni, Dott. Amorosi Antonino, del C.te Chiaverini Nando del Corpo Forestale dello Stato, e dei rappresentanti  della Sezione A.N.A. di Lama dei Peligni e della C.R.I., rispettivamente Laudadio Giuseppe e Cavaliere Giuliano, è stato intonato l’inno nazionale, canto che ha fatto da sottofondo all’alzabandiera. A seguire, prima  l’Inno del Piave e poi il Silenzio d’Ordinanza ci hanno accompagnato nella deposizione dei fiori in ricordo del Cap. Aquilino Macario. Gli  interventi delle autorità hanno suscitato emozioni a tratti molto forti: a più di una persona è “scappata una lacrima”. I ricordi personali, unitamente alla consapevolezza di aver fatto tanto per la propria montagna, per una volta, hanno avuto il sopravvento.
Il successivo evento conviviale è stato particolarmente gradito. L’immancabile piatto di pasta, fagioli e cotiche si è rivelato molto gustoso! Il buon vino rosso, il formaggio caprino, il prosciutto ed il pane in cassetta hanno completato un pasto che di certo non è stato frugale! Poi di nuovo caffè, stavolta accompagnato da buonissima grappa ed ottimo liquore di genziana.
Alla fine della giornata eravamo tutti un po’ stremati, ma la gioia di aver condiviso una giornata con le persone a noi più care, non può essere descritta nemmeno da mille belle parole.
Appuntamento a presto! Restate sintonizzati sul nostro sito web o, se preferite, aggregatevi al nostro gruppo facebook “Rifugio Fonte Tari’”. Abbiamo in serbo nuovo iniziative!

Un aggiornamento IMPORTANTE: la raccolta fondi Pro-Rifugio, a margine degli eventi del week-end 22/23 giugno, ha superato quota € 1.700 (totale lordo). Un grazie di cuore a quanti stanno continuando a collaborare in maniera fattiva e con grande dedizione! Entro la prima metà di luglio pubblicheremo il prospetto delle spese sosenute e quelle da affrontare . GRAZIE.